NEWS

FOOD & JAZZ DAL VINO – CARTELLONE 2017-2018

FOOD JAZZ DAL VINO 2017-2018

FOOD & JAZZ DAL VINO

Torna al Giò la rassegna “Food & Jazz dal Vino” 2017-2018:
una terza stagione ricca di novità e appuntamenti imperdibili.

L’Associazione Culturale Perugia Big Band cura la direzione artistica della nuova rassegna di 13 Jazz Dinner a tema con altrettante cantine del territorio. In calendario, i concerti di musicisti grandiosi e “Assaggi d’Arte”, ovvero vernissage di artisti umbri: il sabato sera al Giò è tutto da gustare, fino a marzo.

EVENTI

(clicca sul titolo per mostrare/nascondere i dettagli dell’evento)

Roberto Tarenzi: piano
Daniele Sorrentino: contrabbasso
Alessandro D’Anna: batteria

La formazione nasce dall’incontro dei tre musicisti all’interno della scena musicale romana dopo varie collaborazioni. Roberto Tarenzi è considerato ad oggi uno tra i migliori pianisti della scena jazz europea, David Liebman dice di lui: ” Roberto è uno dei migliori pianisti che ho incontrato in questi ultimi anni, conosce profondamente la tradizione, ha un grande orecchio e soprattutto ha il desiderio di diventare un grande musicista”. Insieme a lui alla ritmica Daniele Sorrentino, contrabbassista del quartetto di Stefano di Battista e il giovane batterista Alessandro D’Anna, che vanta già collaborazioni con musicisti della scena jazz internazionale come David Kikoski, Benito Gonzalez, Reinier Baas, Janusz Muniak e molti altri. Il trio propone standards della tradizione jazz americana passando per le composizioni più celebri con un’impronta nuova che si affaccia alle interpretazioni contemporanee newyorkesi.

Marco Postacchini: sax
Emilio Marinelli: piano
Gabriele Pesaresi: double bass
Stefano Paolini: drums

Un nuovo progetto nato dalla collaborazione di quattro musicisti il cui intento è creare un tessuto sonoro nel quale recuperare le proprie radici, saldamente ancorate agli stilemi della tradizione e del bop, traducendole in un linguaggio moderno e personale, senza escludere contaminazioni e influenze da parte di diversi stili musicali apparentemente lontani ma sintatticamente vicini.

Alessandro Bravo: piano
Ferruccio Spinetti: contrabbasso

“Acoustic journey” è un progetto ideato e allestito per scoprire quanta preziosa materia musicale si può trovare oggi sfogliando le pagine di grandi compositori del panorama jazzistico e non solo. Acoustic journey è anche composizioni originali per una performance ricca di suggestione e poesia.


Benito Gonzalez: piano
Ark Ovrutski: contrabbasso
Alessandro D’Anna: batteria

In anteprima in Italia il pianista venezuelano Benito Gonzalez con un nuovo trio formato dal contrabbassita ucraino residente a New York da anni Ark Ovrutski e il giovane batterista italiano Alessandro D’Anna. Il pianista venezuelano ha condiviso il palco nella sua carriera con grandi nomi della scena jazz americana come Kenny Garrett ( con cui è stato nominato al Grammy Awards per l’album “Seeds From the Underground”), Jeff “Tain” Watts, Curtis Fuller, Pharaoh Sanders, Bobby Hutcherson, Chirstian McBride, Roy Hargrove, Antonio Sanchez, Jackie McLean e molti altri. Il trio suonerà standards della tradizione jazz americana, passando per grandi musicisti come McCoy Tyner, Wayne Shorter e suonando le composizioni originali composte da Gonzalez e Ovrutski.

Il Maurizio Marrani Trio ripropone alcuni dei classici più noti della tradizione jazzistica, rielaborati con arrangiamenti originali, che vanno a comporre un repertorio caratterizzato da temi molti noti anche ad un pubblico non specialistico e di forte impatto comunicativo. Ne fanno parte oltre a Maurizio Marrani al piano, Graziano Brufani al contrabbasso e Nicola Polidori alla batteria. L’interplay fra i musicisti, che da molti anni collaborano insieme, favorisce l’improvvisazione e gli spazi di libera creazione estemporanea che è la peculiarità più importante del jazz, largamente inteso.
Bluer Than Blue / “The Lil Hardin and Laura Niro Project”

Anna Panzanelli: voce
Manuel Magrini: piano
Pietro Paris: contrabbasso
Roberto Panzanelli: sax
Lorenzo Brilli: batteria

“Il Progetto “Bluer Than Blue “è un omaggio a due compositrici, pianiste e cantanti americane Lil Hardin e Laura Nyro. In questo progetto il Blues va oltre le note, la e due eclettiche musiciste non sono accumunate solo dal Blues, ma dall’essere donne: la creazione di questo progetto infatti è stata mirata alla ricerca di compositrici donne, vissute ai margini di una società, in un mondo di uomini.forma e la struttura musicale: è inteso come colore caldo e intenso, è un linguaggio semplice e diretto, carico di vita. Il Blues è una nota espressiva attraverso la quale le due compositrici hanno potuto comunicare le loro idee con potenza e forza. Nasceranno nuovi spunti e suggestioni se si ascoltano le versioni rinfrescate e rinnovate musicalmente dagli artisti umbri capeggiati da Anna Panzanelli. A voi il privilegio di ascoltarle, e il gusto di riviverle.”

CARTELLONE

FOOD-JAZZ-DAL-VINO-cartellone-2017-2018

FOOD JAZZ DAL VINO 2017-2018

FOOD & JAZZ DAL VINO

Torna al Giò la rassegna “Food & Jazz dal Vino” 2017-2018:
una terza stagione ricca di novità e appuntamenti imperdibili.

L’Associazione Culturale Perugia Big Band cura la direzione artistica della nuova rassegna di 13 Jazz Dinner a tema con altrettante cantine del territorio. In calendario, i concerti di musicisti grandiosi e “Assaggi d’Arte”, ovvero vernissage di artisti umbri: il sabato sera al Giò è tutto da gustare, fino a marzo.

EVENTI

(clicca sul titolo per mostrare/nascondere i dettagli dell’evento)

Roberto Tarenzi: piano
Daniele Sorrentino: contrabbasso
Alessandro D’Anna: batteria

La formazione nasce dall’incontro dei tre musicisti all’interno della scena musicale romana dopo varie collaborazioni. Roberto Tarenzi è considerato ad oggi uno tra i migliori pianisti della scena jazz europea, David Liebman dice di lui: ” Roberto è uno dei migliori pianisti che ho incontrato in questi ultimi anni, conosce profondamente la tradizione, ha un grande orecchio e soprattutto ha il desiderio di diventare un grande musicista”. Insieme a lui alla ritmica Daniele Sorrentino, contrabbassista del quartetto di Stefano di Battista e il giovane batterista Alessandro D’Anna, che vanta già collaborazioni con musicisti della scena jazz internazionale come David Kikoski, Benito Gonzalez, Reinier Baas, Janusz Muniak e molti altri. Il trio propone standards della tradizione jazz americana passando per le composizioni più celebri con un’impronta nuova che si affaccia alle interpretazioni contemporanee newyorkesi.

Marco Postacchini: sax
Emilio Marinelli: piano
Gabriele Pesaresi: double bass
Stefano Paolini: drums

Un nuovo progetto nato dalla collaborazione di quattro musicisti il cui intento è creare un tessuto sonoro nel quale recuperare le proprie radici, saldamente ancorate agli stilemi della tradizione e del bop, traducendole in un linguaggio moderno e personale, senza escludere contaminazioni e influenze da parte di diversi stili musicali apparentemente lontani ma sintatticamente vicini.

Alessandro Bravo: piano
Ferruccio Spinetti: contrabbasso

“Acoustic journey” è un progetto ideato e allestito per scoprire quanta preziosa materia musicale si può trovare oggi sfogliando le pagine di grandi compositori del panorama jazzistico e non solo. Acoustic journey è anche composizioni originali per una performance ricca di suggestione e poesia.


Benito Gonzalez: piano
Ark Ovrutski: contrabbasso
Alessandro D’Anna: batteria

In anteprima in Italia il pianista venezuelano Benito Gonzalez con un nuovo trio formato dal contrabbassita ucraino residente a New York da anni Ark Ovrutski e il giovane batterista italiano Alessandro D’Anna. Il pianista venezuelano ha condiviso il palco nella sua carriera con grandi nomi della scena jazz americana come Kenny Garrett ( con cui è stato nominato al Grammy Awards per l’album “Seeds From the Underground”), Jeff “Tain” Watts, Curtis Fuller, Pharaoh Sanders, Bobby Hutcherson, Chirstian McBride, Roy Hargrove, Antonio Sanchez, Jackie McLean e molti altri. Il trio suonerà standards della tradizione jazz americana, passando per grandi musicisti come McCoy Tyner, Wayne Shorter e suonando le composizioni originali composte da Gonzalez e Ovrutski.

Il Maurizio Marrani Trio ripropone alcuni dei classici più noti della tradizione jazzistica, rielaborati con arrangiamenti originali, che vanno a comporre un repertorio caratterizzato da temi molti noti anche ad un pubblico non specialistico e di forte impatto comunicativo. Ne fanno parte oltre a Maurizio Marrani al piano, Graziano Brufani al contrabbasso e Nicola Polidori alla batteria. L’interplay fra i musicisti, che da molti anni collaborano insieme, favorisce l’improvvisazione e gli spazi di libera creazione estemporanea che è la peculiarità più importante del jazz, largamente inteso.
Bluer Than Blue / “The Lil Hardin and Laura Niro Project”

Anna Panzanelli: voce
Manuel Magrini: piano
Pietro Paris: contrabbasso
Roberto Panzanelli: sax
Lorenzo Brilli: batteria

“Il Progetto “Bluer Than Blue “è un omaggio a due compositrici, pianiste e cantanti americane Lil Hardin e Laura Nyro. In questo progetto il Blues va oltre le note, la e due eclettiche musiciste non sono accumunate solo dal Blues, ma dall’essere donne: la creazione di questo progetto infatti è stata mirata alla ricerca di compositrici donne, vissute ai margini di una società, in un mondo di uomini.forma e la struttura musicale: è inteso come colore caldo e intenso, è un linguaggio semplice e diretto, carico di vita. Il Blues è una nota espressiva attraverso la quale le due compositrici hanno potuto comunicare le loro idee con potenza e forza. Nasceranno nuovi spunti e suggestioni se si ascoltano le versioni rinfrescate e rinnovate musicalmente dagli artisti umbri capeggiati da Anna Panzanelli. A voi il privilegio di ascoltarle, e il gusto di riviverle.”

CARTELLONE

FOOD-JAZZ-DAL-VINO-cartellone-2017-2018

Gran Festa di Natale con la Perugia Big Band al Perugia Centro Congressi
Il Jazz Italiano per le terre del sisma - PBB Live in Scheggino

Related Articles